Im Jahr 2010 fand das kleine Entwerfen “Trasformazione Valnerina” statt.

 

Inizio

La Valnerina come molte realtá rurali italiane si trova divisa tra problemi attuali e pungenti e stratificazioni storiche di immenso valore. Le cittá che assumono un rilievo strategico sempre maggiore, hanno strappato alle zone  agricole collinari gran parte della popolazione attiva. I paesi sono quasi disabitati, il paesaggio agrario viene via via abbandonato ed in pianura s´infittiscono zone di sviluppo urbanistico di scarsa qualitá e prive di un vero rapporto con l´intorno.Nella bellezza e nella funzionalitá dei luoghi storici e nell´amore di coloro che non li abbandonano si cela la grande potenzialitá per ripensare un tipo di trasformazione sostenibile che riattivi l´antico e lo riproponga come motore dello sviluppo locale.Un piccolo gruppo di studenti del politecnico di Vienna si é avvicinato alla Valnerina attraverso i racconti di chi la vive ed é rimasto affascinato da quanto, sul piano storico, naturale e culturale essa offra. Con un minuzioso lavoro di ricerca si é cercato partendo dalla realtá storica di  tirare le fila del discorso e di congiungere anche spazialmente le tante e sfaccettate realtá che la compongono.Diversamente da tante esercitazioni precedenti, non c´é stato bisogno d´inventare nulla, semplicemente si é lavorato sulla reinterpretazione dell´esistente, con l´obiettivo ambizioso di rendere godibile la splendida essenza della Valnerina.

 

Fine

Se vogliamo che la Valnerina possa vivere di ció che le generosa natura le offre dobbiamo ripartire dal vivacizzare i paesi, dobbiamo attrarre, chi con sforzo di creativitá e passione é pronto ad investire tra passato e futuro. I vuoti urbani che centri come Castel di Lago offrono, sono una preziosa risorsa da reinterpretare e gestire. Se vogliamo che i turisti comprendano appieno ció che il paesaggio offre e quali squisite qualitá questo paesaggio nasconde dobbiamo ricongiungere i centri  storici e le attivitá culturali e sportive attraverso un percorso leggibile, funzionale e gradevole. Dobbiamo ritessere quella tela di percorsi e di relazioni umane che un tempo era motivata dalla funzionalitá agricola e che la modernitá ha cancellato.

 

Betreuung:

Annalisa Mauri